Grecia, Fcei: “Pronti a replicare corridoi umanitari”.
6 Marzo 2020
“Non abbiate paura”. Messaggio ecumenico di Pasqua 2020
9 Aprile 2020

Coronavirus, la FCEI apre una sottoscrizione

Sostegno a presidi sanitari di base. Il pastore Luca Negro: “Concreti e fiduciosi, testimoni di una fede che illumina la notte più oscura”


Roma (NEV), 20 marzo 2020 – Dopo l’iniziativa della Tavola Valdese (le Chiese Valdese e Metodista, lo ricordiamo, sono membri della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, ndr), che ieri ha stanziato 8 milioni di euro per l’emergenza coronavirus e per il “dopo”, oggi la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) lancia una sottoscrizione per finanziare interventi di contrasto alla pandemia provocata dal coronavirus e di prevenzione alla sua ulteriore diffusione.

“Ci rivolgiamo ai membri delle chiese evangeliche – spiega il Presidente della FCEI, pastore Luca Maria Negro – in un momento difficile e doloroso per tutti. Esprimiamo la nostra fraterna vicinanza a quanti, a causa della pandemia, hanno perso parenti e amici, e a quanti lavorano per contrastarla e arginarla, in condizioni non sempre sicure e con protezioni non sempre adeguate. Facciamo nostro l’appello a comportamenti responsabili e al rispetto rigoroso delle norme emanate in questi giorni. Preghiamo il Signore perché ci aiuti a vincere questa prova e, in questi giorni difficili, a non abbandonarci allo sconforto e alla disperazione. Abbiamo fede – prosegue il Presidente della FCEI – che Dio che si è rivelato in Cristo è Signore della Vita, ci ama e non ci lascerà soli. Sentiamo anche il bisogno di promuovere un’azione concreta a sostegno di quanti stanno lavorando con ogni mezzo per contenere gli effetti del virus e, nei limiti delle nostre forze, di sostenere quanti hanno più bisogno di protezione e assistenza.

Per questo la FCEI lancia una sottoscrizione i cui proventi andranno in tre direzioni:

fornitura di kit disinfettanti a case di riposo, presidi sanitari, centri per gli immigrati e altri istituti di pubblica utilità;

sostegno a istituti di monitoraggio della diffusione del virus per predisporre adeguati piani di contrasto;

sostegno a ‘case della salute’ o ad altri presidi sanitari di base impegnati in azioni di prevenzione della diffusione della pandemia.

Di fronte a questo assordante ‘gemito della creazione’ – conclude Negro citando l’apostolo Paolo (Romani 8,22) – vogliamo essere concreti e fiduciosi, testimoni operosi della speranza cristiana che illumina anche la notte più oscura”.

I versamenti per contribuire alla sottoscrizione possono essere effettuati tramite bonifico bancario intestato a Federazione delle Chiese evangeliche in Italia, specificando la causale “Emergenza coronavirus”:

C/C intestato a Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia

Banca Unicredit – Via Vittorio Emanuele Orlando, 70, 00185 Roma

IBAN : IT26X0200805203000104203419

BIC: Bic/swift:  UNCRITM1704