Leggi

La Bibbia che ti leggo

Leggere non significa soltanto decifrare le lettere che formano la parola, la frase, un testo. Leggere è un’arte che si matura sui tempi lunghi. Leggere non è tanto acquisire delle informazioni ma “abitare un mondo”. Se proviamo a fare memoria di come ascoltavamo le fiabe che ci venivano raccontate quando eravamo piccoli, forse riusciamo a capire cosa significhi “abitare un mondo”. Ovvero ti domanda di mettere in gioco tutta la tua esistenza, di ripensarla all’interno di quel nuovo mondo.

È molto differente sapere chi è Cappuccetto Rosso dal sentirsi come lei! Quando si è piccoli, questo “trasloco” dal nostro mondo ordinario a quello fantastico delle storie narrate avviene quasi spontaneamente. In quell’età la vita appare come una promessa illimitata, con un’infinità di strade da percorrere. In seguito, questa fiducia nella vita si affievolisce sempre più.

La Bibbia – che è un autentico laboratorio per apprendere l’arte di leggere – conosce bene queste “difese immunitarie” che aumentano con il passare degli anni e che ci impediscono di pensare diversamente la nostra esistenza. E ripropone ai suoi lettori (perlopiù adulti che ridono di quella lettura infantile, ritenuta ingenua e irripetibile) la sfida della “conversione”. Quel libro ci ripete quasi ad ogni pagina che “cambiare vita” non solo è possibile ma è l’obiettivo di un’autentica esperienza di lettura. Che la posta in gioco del “leggere” è niente meno che questa.

“Se non ritornerete come bambini, non entrerete (appunto!) nel Regno dei cieli”!


Per leggere l’articolo integrale di Lidia Maggi “Come leggere la Bibbia” clicca QUI


Basic RGB

La Bibbia e il suo mondo

La Bibbia è un libro e insieme un mondo, anzi tanti mondi che vengono fatti dialogare nello stesso libro. Essa attraversa le culture, perché per millenni è stata letta da culture diverse e perché al suo interno raccoglie tante voci differenti. La Bibbia è un libro-mondo perché apre dimensioni in cui offre un’infinità di significati simbolici, ci dischiude una prospettiva di senso su tutto ciò che accade. È proprio leggendo la Scrittura che si diventa lettori della vita. La Bibbia non è una raccolta di insegnamenti per fare del bene. Essa, per chi crede, ha la pretesa di essere il luogo dove Dio ti parla, dove ti è dato di entrare in una relazione profonda con un Dio che chiama, che cammina con te e che ti salva.


EDIZIONI CONSIGLIATE:

"La Nuova Riveduta", Società Biblica di Ginevra, 2000 Prende il nome Nuova Riveduta dalla versione Riveduta curata da Giovanni Luzzi negli anni Venti che, a sua volta, è una revisione della traduzione di Giovanni Diodati del XVII secolo. Le nuove revisioni tengono via via conto delle concezioni scientifiche più recenti di critica testuale. "La Bibbia Tob", Elledici, 2010 La Bibbia Tob, la prima traduzione-commento che cattolici, protestanti e ortodossi hanno realizzato insieme, rappresenta una pietra miliare per il movimento biblico mondiale. Il testo biblico di questa nuova edizione è quello della traduzione rinnovata della Conferenza Episcopale Italiana (2007). Gli ampi commenti, le abbondanti note e i precisi rimandi sono quelli della Traduction Oecuménique de la Bible, frutto della collaborazione di un gruppo di eminenti esegeti.



Notizie e appuntamenti dal SIE


La scuola domenicale

Curata dal SIE, «La scuola domenicale» è una rivista semestrale (già quadrimestrale) che intende fornire una formazione biblica e strumenti didattici ai monitori e alle monitrici delle scuole domenicali delle chiese membro della FCEI. Oggi la rivista copre una fascia d’età che va dai 3 ai 13 anni e cerca di narrare la storia biblica con metodologie che possano accogliere e stimolare le domande dei bambini e delle bambine su Dio, sul mondo, sulla vita, rispettando le differenze presenti nelle diverse fasi dello sviluppo cognitivo. L’approccio pedagogico della rivista è maturato nel corso di una lunga esperienza vissuta con i bambini e le bambine di diverse generazioni. Come ogni studio d’interazione, anche quello del SIE è andato evolvendosi, riconoscendo al bambino e alla bambina un ruolo sempre più attivo e centrale nel percorso biblico. Ogni ciclo annuale contiene almeno due narrazioni bibliche, un simbolo (per esempi: la casa, il pane, l’acqua…), due unità legata a una festa liturgica (Natale, Pasqua, Pentecoste), un percorso tematico (per esempio: la preghiera, lo spirito…), un tema di attualità (per esempio: il genere, l’ecologia…) e una monografia su un testimone della fede (per esempio: Martin Luther King, John Newton…).

Sfoglia la rivista

1 Novembre 2015

Come abbonarsi

FCEI- Come Abbonarsi

Consulta l'archivio

FCEI-archivio

Approfondimenti e materiali didattici


BIBLIA - "Bibbia e scuola"

FCEI-Bibbia-
Il programma “Bibbia e Scuola” è uno strumento di lavoro e di discussione nato a seguito del Protocollo d’Intesa firmato fra il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e l’Associazione laica di cultura biblica BIBLIA, allo scopo di promuovere una maggiore conoscenza dei testi della biblioteca biblica nella scuola italiana e della loro influenza nella storia della cultura. Si intende avvicinare lo studente alla conoscenza della Bibbia da una prospettiva interculturale, scientifica, aconfessionale e laica.

Il SIE collabora con Biblia, riconoscendo anche l’alto valore culturale delle Scritture nel rispetto della pluralità delle sensibilità e delle appartenenze religiose e non religiose.

Per maggiori informazioni sul programma “Bibbia e Scuola” clicca QUI

Che cosa vorresti sapere?



Copyright

I testi di queste pagine sono di proprietà del Sie. Il contenuto delle pagine non può essere riprodotto, pubblicato, copiato o trasmesso in nessun modo, incluso quello elettronico su internet o sul web, senza il permesso esplicito dei proprietari. Le immagini sono soggette alle leggi del copyright e proprietà del Sie o dell'editrice Claudiana. Possono essere salvate, scaricate, copiate e stampate per un utilizzo privato, ma ne è vietata la manipolazione, l'alterazione, il ritocco anche in forma privata. Per le pubblicazioni e l'utilizzo delle immagini al di fuori delle mura domestiche (utilizzo non privato) deve essere richiesta esplicita autorizzazione. Ogni utilizzo non autorizzato è proibito dalla Legge Italiana e Internazionale sul diritto d'autore e come tale verrà perseguito. L'autorizzazione va chiesta per iscritto via posta elettronica a sie@fcei.it e si ritiene accettata soltanto con un preciso assenso per iscritto. Visitando il sito, vengono esplicitamente accettate queste clausole sui Diritti d'autore.

Cosa fa la FCEI



Quando in avvenire tuo figlio ti domanderà: ‘Che significano queste istruzioni, queste leggi e queste prescrizioni che il Signore, il nostro Dio, vi ha date?’ Tu risponderai a tuo figlio…

Deuteronomio 6:20-21